Genesis G70, l’alternativa coreana alla Serie 3




Il marchio premium coreano Genesis, da poco separatosi da Hyundai alla quale fa capo, ha lanciato il terzo modello del nuovo corso che andrà a sfidare concorrenti del calibro delle europee BMW Serie 3, Alfa Romeo Giulia, Mercedes-Benz Classe C, Jaguar XE ma anche delle “vicine di casa” giapponesi Lexus IS e Infinti Q50.

La nuova G70, anticipata dal concept New York debuttato all’omonimo salone dell’automobile, è lunga 469 cm e adotta un pianale a trazione posteriore su cui sono montati il 2.2 turbodiesel da 202 CV e 441 Nm di coppia, il 2.0 turbobenzina da 252 CV e 353 Nm e al top della gamma troviamo il 3.3 V6 da 370 CV e 510 Nm. Il frontale è dominato dalla calandra esagonale a maglia romboidale e dai fari a LED dal taglio aggressivo mentre il posteriore è più elegante senza però dimenticare un tocco di sportività grazie all’estrattore con doppio terminale di scarico ovale.

Gli interni sono un tripudio di pelle, plastiche raffinate e, soprattutto tecnologia, con il grande schermo sospeso che strizza l’occhio alla BMW. Le vendite sono già iniziate in Corea del Sud, subito dopo lo sbarco negli USA dove la Genesis punta maggiormente sul mercato, e solo dopo in Europa dove non sono stati ancora rilasciati i prezzi. La G70 va ad ampliare la appena nata gamma del marchio, andando ad aggiungersi alla G80 e alla G90, e presto dovrebbero arrivare due nuovi SUV.

Questo slideshow richiede JavaScript.




Angelo La Cognata

Co-fondatore della LACO Design assieme al fratello, ha uno spiccato senso dell'umorismo. Ha tre passioni: le auto, la scrittura e... le ragazze. Procede bene su tutti e tre i fronti, o almeno così ci fa sapere; valuteremo meglio circa l'ultimo aspetto.