Porsche 718 Spyder: eccola in anteprima [SCOOP]




Auto Italia Evolution, grazie alla prontezza del nostro lettore Lino, è in grado di mostrarvi la prima foto spia della prossima Porsche 718 Spyder, avvistata su una superstrada del Salento. L’auto, da quel che la foto lascia vedere, presenta diverse modifiche rispetto alla normale 718 Boxster: primo fra tutti il tetto, di design molto più spiovente e slanciato, che dovrebbe offrire la sola apertura/chiusura manuale, come già visto sull’attuale generazione.

Anche il paraurti posteriore è di diverso disegno, con un estrattore più grande e i due scarichi posizionati più in alto e lontani tra di loro. Non ci è dato vedere il frontale, dove è molto probabile che siano state apportate le stesse modifiche del posteriore, magari con prese d’aria più ampie o con il paraurti della versione GTS, in uscita tra pochi mesi. Notiamo inoltre il caratteristico disegno del cofano posteriore, che sembra rimasto invariato rispetto all’attuale, con le due gobbe in pieno stile Porsche che danno un tocco di heritage alla vettura. 

L’auto dovrebbe seguire la filosofia dell’attuale Boxster Spyder, che si propone come la variante più spoglia di sempre della piccola tedesca. Sull’attuale il cambio è solo manuale e gli accessori sono ridotti all’osso, per creare una vettura quanto più leggera possibile, e tale dovrebbe rimanere la 718 che ha però una sostanziale differenza: il motore quattro cilindri. Sulle sue prestazioni non abbiamo ovviamente nessuna certezza, ma ci sia aspetta un leggero potenziamento rispetto all’attuale S. 

L’auto era inoltre accompagnata da tre prototipi camuffati della prossima 911, che speriamo di poter presto fotografare più nel dettaglio. Per le prossime news e foto spia continuate a seguire AIE e lasciate un like sulla nostra pagina Facebook!




Davide Invidia

Nato con foglio e penna già in mano, ben presto scopre l'amore per le automobili, crescendo ha affinato sempre più la tecnica fino a giungere all'uso di programmi di grafica digitale. Da quando lavora con tavoletta Wacom, i suoi render iniziano a farsi un nome nella giungla del web. Pregevole talento, ora fa parte del team AIE che non se lo lascerà scappare facilmente... A ragazze non sappiamo come se la cavi, ma per ora ci sta bene così.